Articolo tradizioni siciliane matrimonio 2018 immagine

 

Cari Sposi,


L’organizzazione del perfetto matrimonio di Sicilia affonda le proprie radici in un’epoca ben distinta, quando la tradizione aveva il sopravvento su tutto imponendosi come unico fil rouge da seguire per festeggiare il felice giorno delle nozze. Come si festeggiava il matrimonio in passato? Ritorniamo indietro nel tempo e scopriamo insieme quali erano gli elementi fondamentali del ricevimento nuziale in Sicilia.


Il matrimonio in Sicilia: tra “dolci” tradizioni e… musiche tutte da ballare


Sicilia, 1860. Epoca in cui si era soliti valorizzare pochi dettagli ma davvero notevoli. Proprio come le ricette siciliane più genuine e storiche, il ricevimento del matrimonio non necessitava del reperimento di numerosi “ingredienti”. Intrattenimento musicale, biscotti di mandorla e vini liquorosi. Questi erano gli elementi essenziali per celebrare “a spinagghia”, ossia il ricevimento nuziale, che si teneva solitamente all’interno della casa famigliare o in ampi magazzini da lavoro adibiti a festa per l’occasione speciale. Durante la "spinagghia", gli sposi offrivano agli invitati “i spinagghi” (biscotti alle mandorle) tra cui ricordiamo i “passavulanti” di Vicari e i ”biscotti ricci” di Palma di Montechiaro (aromatizzati con la scorza di limone) sempre accompagnati da rosoli o altre varietà di vini dolci e liquorosi. Naturalmente il lieto banchetto nuziale era allietato dalle musiche tipiche del tempo, “i sona”, eseguite con il mandolino, la fisarmonica e il tamburo; spinti da ritmi così incalzanti, tutti i partecipanti si divertivano danzando fino a tarda ora.

ozio_gallery_nano

Contattaci e riceverai la nostra consulenza gratuita

I vantaggi di Madisì

Contatta il fornitore tramite il formulario per:
  • Richiedere un preventivo gratuito
  • Accedere a sconti e offerte di Madisì
  • Ottenere omaggi